in

Trucchi e consigli per pulire la lavatrice in modo naturale

In questa guida vedremo alcuni trucchi semplici e a buon mercato per pulire la lavatrice in maniera eco-friendly, riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente.

Potete avere un bucato perfettamente pulito, profumato e igienizzato ad ogni ciclo di lavaggio, ma sapete come pulire la lavatrice in modo naturale? Per ottenere simili risultati è necessario provvedere ad una corretta manutenzione dell’elettrodomestico iniziando dalla pulizia interna di cestello, del filtro, degli scarichi e dei tubi.

Per migliorarne le prestazioni e prevenire costosi, quanto spiacevoli, ‘incidenti’, la lavatrice deve essere sempre perfettamente pulita e igienizzata, meglio ancora se con metodi naturali poco costosi e sicuri per l’ambiente, non certo come i tradizionali detergenti chimici in commercio.

Come pulire la lavatrice dal calcare e dai residui di detersivo

I nemici più pericolosi della lavatrice sono senza dubbio il calcare e i residui di detersivo che tendono ad intaccare le parti funzionali dell’elettrodomestico causandone, a lungo andare, la rottura.

Al tempo stesso, anche il cestello, il filtro e le vaschette del detersivo possono diventare ricettacoli di germi e batteri e accumulare depositi di sporco incrostato: il risultato più evidente è un bucato maleodorante, grigio e sicuramente non igienizzato.

Eppure, tutto ciò di cui abbiamo realmente bisogno per mantenere la nostra lavatrice sempre pulita ed efficiente è a proprio lì, a portata di mano e nella maggior parte dei casi basterà aprire la dispensa in cucina per trovarci tutto l’occorrente:

aceto bianco
bicarbonato di sodio
olio essenziale di lavanda

Questi tre semplicissimi ingredienti vi aiuteranno a pulire in profondità la lavatrice in modo naturale, senza lasciare cattivi odori sul bucato, evitando i depositi di calcare e sporcizia e preservando nel tempo le parti essenziali dell’elettrodomestico. Basterà adottare alcuni utili accorgimenti.

Scopri i mille usi dell’aceto e bicarbonato per pulire praticamente tutto!

Come pulire la lavatrice che puzza?

Potete effettuare un ciclo di lavaggio a vuoto con aceto bianco una volta al mese.

versare direttamente nel cestello 2 litri di aceto bianco diluiti con un po’ d’acqua
aggiungere 10 gocce di olio essenziale di lavanda
avviare un programma di lavaggio abbastanza lungo ad una temperatura superiore ai 60°
potete aggiungere anche 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio per potenziare l’effetto igienizzante e sgrassante dell’aceto.

L’odore di aceto svanirà completamente durante il lavaggio grazie all’azione dell’olio essenziale di lavanda. Il risultato sarà un cestello splendente e igienizzato, tubi liberi dal calcare e un gradevole profumo di lavanda.

Come pulire la lavatrice in modo naturale: seguite i nostri consigli

Pulire la guarnizione ed il cestello della lavatrice

Per ottenere un cestello pulito potete procedere come segue:

versare 1 bicchiere di aceto di vino bianco nel cassetto del detersivo
avviare il ciclo di lavaggio lasciando lavorare la lavatrice per alcuni minuti e poi mettere in pausa per un’ora
riavviare il programma impostato fino a completamento

Altrettanto importante è la pulizia periodica del filtro che deve essere eseguita almeno una volta al mese.

Sciacquate il filtro direttamente sotto l’acqua corrente e aiutatevi con uno spazzolino da denti per eliminare i residui di sporco più ostinato e altre impurità. Lo stesso spazzolino vi tornerà utile per pulire accuratamente le guarnizioni in gomma e gli angoli più difficili dell’oblò.

Come pulire la lavatrice internamente

Tutte le parti removibili della lavatrice necessitano di una pulizia altrettanto accurata e frequente. In particolare le vaschette del detersivo, perché qui si accumulano i residui più ostinati di calcare, detergenti e ammorbidente.

È buona norma lasciarle in ammollo per qualche ora in una bacinella piena di acqua calda e aceto in parti uguali. Completate la detersione con una spugnetta e riponete le parti esterne nei loro alloggi.

Pulire la lavatrice e non solo, in modo economico e naturale senza inquinare l’ambiente, è davvero facile, anche grazie alla nostra guida alle pulizie di casa in modo naturale e senza prodotti chimici. E allora, perché ricorrere a costosi detergenti chimici quando abbiamo già tutto l’occorrente in casa?

Gli errori da non compiere

Uno degli errori più frequenti e dannosi che si fanno in questo ambito è quello di tenere chiuso l’oblò della lavatrice dopo il lavaggio o per lunghi periodi, come quando si va in vacanza: è invece fondamentale lasciare lo sportello aperto a fine lavaggio per contrastare l’insorgenza di cattivi odori. Fate anche attenzione a non lasciare l’oblò chiuso nel momento in cui prevedete di assentarvi lunghi periodi: al ritorno, potreste avere la sorpresa di ritrovarvi muffe sulle guarnizioni al ritorno a casa.

Altri consigli per la pulizia di casa

Ecco anche altri suggerimenti per utilizzare prodotti naturali nelle pulizie domestiche:

Come farsi un anticalcare naturale
Scopri come pulire le macchie di calcare con rimedi naturali
Come fare il bucato in modo ecologico
Pulizie di casa con aceto e bicarbonato
Cattivo odore in lavatrice: cause e rimedi naturali
La guida per pulire il pavimento in marmo, pietra e granito in modo ecologico
Come pulire il parquet in modo eco
Come pulire la moquette o la tappezzeria in modo ecologico
Prodotti biologici per la casa: come pulire la casa in modo ecologico
Come pulire il bagno in modo ecologico
Scopri come pulire la cucina in modo ecologico
Come pulire la lavastoviglie senza detergenti chimici

What do you think?

Written by Erika Facciolla

La Stampa – Locatelli e Rabiot i primi rinforzi

Gallette di riso golose