in

Pont-Saint-Martin: Marina racconta la sua lotta contro un raro linfoma

Pont-Saint-Martin: Marina racconta la sua lotta contro un raro linfoma. 

Appuntamento a Villa Michetti domani, venerdì 25 novembre, con la rassegna ‘Quattro chiacchiere in biblioteca con …. Marina Massone’.

L’autrice del libro ‘Giuda, dal diario di una diciottenne in lotta per la vita’ parlerà della malattia, testimonia la sua risalita dopo la malattia che l’ha colpita e ha l’obiettivo di accendere i riflettori sulla donazione di midollo osseo.

L’appuntamento è a Villa Michetti alle ore 21; ingresso libero, non c’è bisogno di prenotazione.

La storia di Marina

A 18 anni, Marina Massone scopre di avere un raro linfoma che generalmente colpisce gli uomini dopo i 60 anni.

Dopo quattro chemioterapie, arriva il trapianto del midollo grazie alla compatibilità con il fratello Federico.

La sua è una lenta risalita che affronta con coraggio e tenacia, sostenuta da una famiglia che le si stringe attorno e fa squadra per aiutarla a vincere la sua battaglia.

La lotta contro un raro linfoma e la donazione di midollo osseo

Marina affida alla scrittura il racconto della sua malattia e ciò le permette di resistere, di rielaborare le tante e complesse informazioni mediche che riceve, di prendere le distanze da ciò che le stava accadendo, di trovare la strada da seguire.

Il libro, pubblicato dopo il centesimo giorno dal trapianto, tappa che segna la sua guarigione, diventa strumento per sensibilizzare al tema della donazione del midollo osseo.

La serata con l’obiettivo di porre l’attenzione e sensibilizzare gli interessati a questa tematica e alla donazione vedrà inoltre la presenza di rappresentanti dell’Admo Valle d’Aosta e dell’Avis.

(re.aostanews.it)

What do you think?

Written by Cinzia Timpano

Offerta faraonica: “Vicinissimo il sì di Ronaldo”

Commercio locale e Black Friday: trappola o opportunità?