in

La buccia dei pomodori fa male alla salute? La superficialità non è ammessa

La buccia dei pomodori va tolta oppure no? Quando si tratta della propria salute la superficialità non è ammissibile, chiariamo la questione.

Stiamo per svelare il parere dei medici su una questione che tanti consumatori si pongono, la buccia dei pomodori si può mangiare?

Pixabay

Sulle tavole degli italiani è difficile che manchino i pomodorini. Come condimento della pasta, come contorno, sulla pizza, nella dieta mediterranea è l’ortaggio per eccellenza che arricchisce numerose pietanze. Cotti o crudi, il potere idratante è riconosciuto da nutrizionisti e consumatori. Contengono vitamina B e D ma anche molti sali minerali come zinco, ferro e fosforo. Una voce comune, dunque, sulla bontà dei pomodori ma su una questione il parere degli italiani è discorde. La buccia va tolta oppure no? La maggior parte delle persone sciacqua l’ortaggio sotto l’acqua corrente e lo utilizza. Altre, invece, tolgono la buccia per un problema igienico. Chi ha ragione?

La buccia dei pomodori va tolta? Cosa dicono i medici

Le indicazioni generali su frutta e verdura consigliano di togliere la buccia per essere certi di non ingerire diserbanti, pesticidi e additivi. Inoltre occorre lavare i prodotti con cura utilizzando non solo l’acqua ma anche il bicarbonato o l’aceto. È consigliabile, poi, prediligere la cottura delle verdure per non incorrere in problemi per la salute.

Secondo gli studi scientifici internazionali ben 12 ortaggi hanno la buccia che assorbe e trattiene un maggior numero di pesticidi. Tra questi, purtroppo, c’è il pomodoro. Ma non disperate, con un lavaggio accurato si risolve la questione in pochi minuti. Basterà immergerli in una soluzione di acqua (una tazza), bicarbonato (due cucchiaia) e succo di limone (un cucchiaio) per eliminare ogni residuo dannoso per l’organismo.

Il parere è unanime: buccia sì!

Procedendo con un lavaggio accurato, i medici sono concordi nel non togliere la buccia ai pomodori. I ricercatori della Nutrition Foundation of Italy sottolineano, infatti, come la buccia contenga licopeni ossia molecole dalle capacità antinfiammatorie e antiossidanti. Inoltre, i licopeni presenti nel sangue riducono dal 12 al 16% il rischio di insorgenza del tumore alla prostata. Perché gettare via un così prezioso alleato per la salute?

Aggiungiamo, dunque, i pomodori – compresi di buccia – tra i prodotti che limitano i rischi di cancro e che rappresentano uno strumento di prevenzione per mantenere sano e forte il proprio organismo.

L’articolo La buccia dei pomodori fa male alla salute? La superficialità non è ammessa proviene da ContoCorrenteOnline.it.

What do you think?

Written by Valentina Trogu

Tornare indietro nel tempo? Con pCloud si può

Supply chain: perché la catena degli approvvigionamenti aumenta l’inflazione ed i rischi globali