in

Farmaci al mattino, non è sempre consigliabile: alcuni possono rendere la giornata impossibile

Assumere farmaci al mattino non è, secondo gli esperti, buona prassi. Scopriamo quali sono le medicine che rovinano la giornata.

Prima di prendere alcuni farmaci occorre sapere che possono influire sull’andamento della giornata. Gli esperti suggeriscono i comportamenti da ricordare.

Adobe Stock

La ricerca scientifica ha permesso agli uomini di oggi di poter disporre di un vasto assortimento di medicine rispetto agli uomini di soli 60 anni fa. Per ogni dolore c’è un farmaco adatto a lenire e curare la malattia con riferimento, naturalmente, alle patologie più comuni e senza gravi conseguenze. Il mal di testa, il reflusso gastrico, il mal di gola, un’eruzione cutanea, basta andare in farmacia oppure al supermercato per comprare la soluzione al proprio problema. Siamo talmente abituati a prendere medicine che neanche leggiamo più il bugiardino o prestiamo attenzione al dosaggio né alle tempistiche. Assumere medicinali in alcune ore specifiche della giornata, però, può comportare disturbi che potrebbero incidere sulla produttività nelle ore seguenti. La sonnolenza è tra gli effetti collaterali più comuni di tanti farmaci – come gli antistaminici – ma non è il solo.

Farmaci al mattino, attenzione a quali assumete

Gli esperti affermano che assumere medicinali nel momento sbagliato può rovinare l’intera giornata. Soprattutto quelli che danno sonnolenza possono causare molte problematiche sul lavoro oppure alla guida. Al mattino, per esempio, non dovrebbero essere presi farmaci per la regolazione della pressione sanguigna. La sera è il momento giusto, quando il calo riduce il rischio di ictus e insufficienza cardiaca.

I già citati antistaminici sono composti da difenidramina, causa di depressione del sistema nervoso centrale. Provocano, dunque, affaticamento e sonnolenza andando ad incidere notevolmente sugli impegni della giornata. La doxilamina, un altro antistaminico, invece, viene dato per combattere l’insonnia e la nausea nelle donne in gravidanza (in combinazione con la vitamina B6) e ha come effetti collaterali disorientamento e vertigini. Di conseguenza, prendere il farmaco al mattino significherebbe essere a rischio durante tutta la giornata. Stesso discorso per la melatonina dall’effetto sedativo. Va presa solo di sera, prima di andare a letto.

Altre medicine da assumere in serata

Seguendo la strada già percorsa nel paragrafo precedente, altri farmaci che bisogna assolutamente evitare al mattino sono la valeriana e il triptofano. Entrambi servono per far addormentare e conciliare il rilassamento. Non sono ideali, dunque, per una intensa giornata di lavoro né per mettersi alla guida di un veicolo.

Attenzione, infine, alle statine. Sono un gruppo di principi attivi che hanno il compito di combattere gli elevati livelli di colesterolo LDL (il cosiddetto colesterolo cattivo). Se assunte al mattino l’azione risulterà vana dato che è durante le ore notturne che si verificano picchi di colesterolo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi)

L’articolo Farmaci al mattino, non è sempre consigliabile: alcuni possono rendere la giornata impossibile proviene da ContoCorrenteOnline.it.

What do you think?

Written by Valentina Trogu

Royal Family: dopo Elisabetta II la prossima Regina sarà Kate Middleton e non Camilla Parker | Ecco perché

Pensioni, cosa accadrà davvero dopo le elezioni