in

Due parametri suggeriscono che la resistenza del market cap totale a $1.100 miliardi reggerà

Nonostante alcune monete in Top-80 abbiano chiuso la settimana in positivo del 12% o più, il Tether Premium in Asia e l’attività sui mercati dei futures mostrano una mancanza di fiducia da parte dei trader

Il mercato delle criptovalute non è riuscito a oltrepassare la resistenza a 1.100 miliardi di dollari, che rimane insuperata da ben 54 giorni. Le due principali monete del settore hanno frenato la propria crescita: nell’ultima settimana Bitcoin (BTC) ha perso il 2,5% ed Ether (ETH) l’1%, ma alcune altcoin rimangono in positivo.

Fra il 29 luglio e il 5 agosto, la capitalizzazione aggregata dei mercati delle criptovalute è diminuita dell’1%, arrivando a 1.070 miliardi di dollari. Il mercato è stato influenzato negativamente dai report del 4 agosto, secondo cui la Securities and Exchange Commission (SEC) starebbe indagando sugli exchange di criptovalute statunitensi dopo aver individuato un caso di insider trading in Coinbase.

Market cap complessivo, in miliardi di USD. Fonte: TradingView

Sebbene le due principali criptovalute non siano state in grado di concludere la settimana in positivo, l’appetito dei trader per le altcoin non è stato influenzato. Al contrario, gli investitori hanno apprezzato la partnership dell’exchange Coinbase con BlackRock, il più grande asset manager al mondo.

Coinbase Prime, servizio offerto ai clienti di BlackRock, è una soluzione di trading istituzionale che permette trading, custodia, finanziamento e staking su oltre 300 asset digitali. Di conseguenza, confrontare vincitori e vinti tra i primi 80 asset digitali mostra risultati alquanto distorti, poiché 10 di questi hanno ottenuto incrementi del 12% o più negli ultimi sette giorni.

Vincitori e perdenti dell’ultima settimana fra le prime 80 monete. Fonte: Nomics

FLOW è impennato del 48% dopo che Instagram ha annunciato il supporto per la blockchain Flow tramite Dapper Wallet. Il social network di Meta sta espandendo l’integrazione degli NFT.

Filecoin (FIL) ha guadagnato il 38% dopo l’aggiornamento v16 Skyr del 2 agosto, che ha rafforzato il protocollo rimuovendo potenziali vulnerabilità.

VeChain (VET) è in positivo del 16,5% dopo la notizia, dimostratasi poi incorretta, di una partnership con Amazon Web Services (AWS).

Tether Premium in leggero peggioramento

L’OKX Tether (USDT) Premium può essere considerato un buon indicatore della domanda da parte dei trader di criptovalute operanti dalla Cina. Misura la differenza tra gli exchange peer-to-peer cinesi e il dollaro statunitense.

Un’eccessiva domanda d’acquisto tende a spingere l’indicatore sopra il suo fair value di 100%; al contrario, durante i mercati ribassisti l’offerta di Tether aumenta notevolmente, causando sconti del 4% o più.

Tether (USDT) sugli exchange peer-to-peer vs. USD/CNY. Fonte: OKX

Attualmente il Tether Premium mostra un valore di 98,4%, il più basso dal 10 giugno. Sebbene questo valore non indichi panico fra i trader retail, mostra un modesto deterioramento nell’ultima settimana.

Una domanda retail più debole non dovrebbe comunque preoccupare, poiché riflette in parte la capitalizzazione totale delle criptovalute, in calo del 69% da inizio anno.

I mercati dei futures mostrano sentimenti contrastanti

I contratti perpetui, noti anche come inverse swap, hanno una tariffa incorporata solitamente addebitata ogni otto ore. Gli exchange utilizzano queste commissioni per evitare eccessivi squilibri fra acquirenti e venditori.

Un funding rate positiva indica che i long (acquirenti) richiedono una maggiore leva finanziaria. La situazione opposta si verifica quando li short (venditori) richiedono una leva aggiuntiva, facendo sì che il funding rate diventi negativo.

Funding rate accumulato dei futures perpetui, 5 agosto. Fonte: Coinglass

Come illustrato sopra, il funding rate accumulato a sette giorni è leggermente positivo o neutro per le più grandi criptovalute per open interest. Tali dati indicano una domanda equilibrata tra le posizioni long (acquirenti) e quelle short (venditori) con leva.

Considerando l’assenza di domanda per Tether in Asia, e i premium dei contratti perpetui abbastanza eterogenei, vi è probabilmente una scarsa fiducia da parte dei trader, poiché la capitalizzazione totale delle criptovalute fatica ad oltrepassare il muro a 1.100 miliardi di dollari. Pertanto, attualmente i bear sembrano in vantaggio, considerando le incertezze causate dalla SEC che ha sporto denuncia contro un ex manager di Coinbase.

What do you think?

Written by Marcel Pechman

Una Whale di Cardano (ADA) spiega perchè potrebbe diventare la rete più grande al mondo

Tecno Camon 19 Pro 5G launching soon in India