in

Clamorosa truffa dal Regno Unito: 100 persone in manette

Secondo una dichiarazione della polizia di Londra, il sito Web truffaldino iSpoof è stato chiuso dopo che i ladri hanno guadagnato in modo illecito più di 3,2 milioni di sterline (3,9 milioni di dollari).

La Cyber ​​Crime Unit è stata in grado di restringere il campo dei sospetti tracciando i record bitcoin, che sono stati utilizzati per pagare i servizi di iSpoof.

Adobe Stock

Dopo aver bloccato un sito Web di frodi chiamato iSpoof, che è stato utilizzato su 200.000 potenziali vittime nella sola Gran Bretagna, più di 100 persone sono state arrestate in quella che la polizia metropolitana di Londra definisce “la più grande operazione di frode mai realizzata nel Regno Unito”.

Una truffa di dimensioni enormi

I criminali che hanno scoperto il sito tramite annunci pubblicati sui canali dell’app di messaggistica crittografata Telegram lo hanno utilizzato per acquistare tecnologia che consentiva loro di nascondere il proprio numero di telefono.

Ciò ha permesso loro di indurre le vittime a credere di essere state contattate dalla loro banca e di convincerle a fornire informazioni personali che consentissero ai truffatori di rubare denaro. Una vittima ha perso 3 milioni di sterline, mentre la perdita media registrata dalle 4.785 vittime prese di mira da Action Fraud è di 10.000 sterline. Si pensa che esistano molte più vittime potenziali.

Il 40% dei 10 milioni di chiamate false è stato effettuato negli Stati Uniti, il 35% nel Regno Unito e il resto è stato disperso in altri paesi.

La polizia metropolitana invierà messaggi di testo a circa 70.000 numeri di telefono del Regno Unito utilizzati dai trasgressori che hanno avuto accesso al sito giovedì e venerdì, chiedendo loro di contattare le forze dell’ordine.

Come si svolgeva la truffa di iSpoof

I truffatori sono stati in grado di mascherarsi da funzionari di istituzioni come Barclays, Santander, HSBC, Lloyds, Halifax, First Direct, Natwest, Nationwide e TSB utilizzando iSpoof. Secondo il rapporto della polizia, i criminali hanno pagato il servizio in bitcoin.

Il sito è stato rimosso questa settimana dalla Cyber ​​Crime Unit di Scotland Yard, in collaborazione con le autorità degli Stati Uniti e dell’Ucraina. La polizia del Met ritiene che l’operazione abbia fruttato ai malviventi oltre 3,2 milioni di sterline (3,9 milioni di dollari) in un periodo di 20 mesi.

Nel giugno 2021, la Cyber ​​Crime Unit ha iniziato a esaminare iSpoof ed è stata in grado di rintracciare i record di bitcoin. Con quasi 60.000 utenti su iSpoof, il team investigativo ha ristretto i sospetti agli utenti del Regno Unito che hanno speso almeno £ 100 sul sito.

“Una delle maggiori difficoltà per le forze dell’ordine nel ventunesimo secolo è lo sfruttamento della tecnologia da parte della criminalità organizzata”. Questo ha affermato il commissario Mark Rowley in un comunicato della polizia.

Gli arresti nel Regno Unito potrebbero essere seguiti in altri paesi. Poiché alle autorità dei Paesi Bassi, dell’Australia, della Francia e dell’Irlanda è stato fornito un elenco di sospetti.

The post Clamorosa truffa dal Regno Unito: 100 persone in manette appeared first on CriptoMercato.it.

What do you think?

Written by Michele Felice

UK to criminalize deepfake porn sharing without consent

Il Belgio dichiara che BTC, ETH e altre monete decentralizzate non sono security