in

Bonus bollette a ottobre: tutto quello che dovete sapere sul potenziamento

Novità e cambiamenti sul bonus bollette: ecco tutto quello che dovete sapere sul potenziamento di questo benefit. Scopriamo di più.

In arrivo tante novità e cambiamenti inerenti al bonus bollette: scopriamo di più e continuate a leggere insieme a noi.

Bonus bollette a ottobre: tutto quello che dovete sapere sul potenziamento – Tuttogratis.it (AJS1 preso da pixabay)

Ebbene sì, dopo queste prime settimane di disagi e soprattutto di lamentele da parte del popolo italiano, è finalmente arrivata una prima e iniziale soluzione. Per sopperire alla grande crisi energetica a cui tutto il mondo sembra star andando incontro, infatti, per i cittadini italiano è stato proposto un benefit molto ghiotto. Ci riferiamo al bonus bollette: se anche voi siete interessati, per tanto, non dovete far altro che continuare a leggere per scoprirne di più insieme a noi di Tuttogratis.it.

Il benefit delle bollette è sempre più prossimo: ecco quello che dovete sapere nell’attesa del mese di ottobre

Bonus bollette a ottobre: tutto quello che dovete sapere sul potenziamento – Tuttogratis.it (ColiN00B preso da pixabay)

Questi mesi estivi sono stati senza dubbio una bella ventata d’aria fresca per la popolazione italiana. E hanno permesso loro di tirare una grande boccata di sollievo dopo tanto tempo. Tra bonus per le famiglie e per i lavoratori, è adesso in arrivo quello per le bollette. Questo tipo di sconto, è molto importante specificarlo, è destinato a tutti colori che da inizio anno e, per tutto il corso del 2022, raggiungeranno quella che è l’asticella prevista. Ci riferiamo a una somma di 8.265 euro.

Quella appena specificata, tuttavia, è una vecchia soglia. Per coloro che invece hanno intenzione di raggiungere la nuova soglia, ovvero quella stabilita da uno degli ultimi decreti, allora questa diventa di 12mila euro. In questo caso l’erogazione del bonus bollette non sarà a partire dall’inizio dell’anno, ma solo dal mese di Aprile. Per poter fare richiesta e ottenere questo ghiottissimo benefit, non bisogna fare altro che presentare la propria Dichiarazione sostitutiva ogni anno. O, ancora, essere titolari di reddito o pensione di cittadinanza.

Ma chi sono coloro che, nello specifico, possono aspirare a ottenere il bonus bolletta? Oltre alla categoria elencata sopra, aggiungiamo anche coloro che sono legati a situazioni di disagio fisico. Per tanto, tutti i clienti che sono affetti da una grave malattia possono fare questa richiesta e aspirare a ottenerla. In questo caso, inoltre, sarà possibile cumulare il bonus sociale con i bonus per disagio economico.  

Leggi anche –> Si sente male mentre nuota in mare: uomo muore sotto gli occhi della figlia

Nello specifico, vediamo adesso quali sono le agevolazioni inerenti al bonus a cui possono andare incontro coloro che hanno un disagio fisico. In particolare, sono previsti degli incrementi per coloro che vivono con un soggetto con una grave malattia e che necessità di utilizzare delle specifiche apparecchiature elettromedicali. Si tratta di tutta una serie di apparecchiatura necessarie per il mantenimento in vita di questi soggetti, e proprio per questo motivo si cerca di andare loro incontro. 

Leggi anche –> 100 Lire Minerva: se le avete conservate a casa preparatevi a festeggiare

Ma cosa ha a che vedere questa agevolazione con il bonus bollette? Ebbene, come abbiamo già detto prima, le due agevolazioni sono comunicabili e una non esclude l’altra. Più in generale, invece, gli assegni per le famiglie di quattro componenti saranno di 5,52 euro euro per acqua calda sanitaria e/o uso cottura per tutte le zone climatiche. Per le famiglie che superano, invece, i quattro elementi,  sarà poi di 10,12 euro per acqua calda sanitaria e/o uso cottura per tutte le zone climatiche.

L’articolo Bonus bollette a ottobre: tutto quello che dovete sapere sul potenziamento proviene da TuttoGratis.it.

What do you think?

Written by

Covid, Rezza “Finalmente Rt sotto 1”

Giorgia Meloni a Fox News: “Potrei essere la prima premier donna in Italia”