in

Basilicata, un bonus da 300 euro per praticare sport

Si chiama “Giovani Sportivi” il progetto regionale approvato in Giunta, rivolto ai ragazzi e alle ragazze della Basilicata, di età compresa tra i 14 e i 18 anni, finalizzato a “incentivare l’attività sportiva e la conseguente integrazione nel tessuto sociale di riferimento”.

Il progetto -si legge in una nota- nasce a fronte di dati e di rilevazioni condotte a campione sui giovani adolescenti lucani, a fronte dei quali è emersa una generale situazione di disorientamento post Pandemia da Covid-19, in perfetto allineamento con il resto d’Italia. Un quadro fortemente influenzato dagli effetti negativi del cambiamento delle abitudini dei giovani adolescenti, privati degli ordinari spazi educativi, ricreativi e sportivi e dallo stravolgimento dei tempi fisiologici che ne scandivano le attività quotidiane.

“Con il coinvolgimento di risorse pari a circa 268.000 mila euro, a valere sul Fondo Nazionale Politiche Giovanili 2022, in aggiunta ad un cofinanziamento regionale pari a circa 67 mila euro,-spiega l’assessore alla Salute e Politiche della Persona, Francesco Fanelli, il progetto vuole essere un contributo concreto ai giovani lucani e alle loro famiglie per favorire momenti di coinvolgimento e di integrazione nel tessuto sociale di riferimento, oltre che un supporto economico per avvicinare i ragazzi alla pratica dell’attività sportiva quale catalizzatore di aggregazione e strumento educativo che distolga da comportamenti scorretti e lesivi e favorisca l’adozione di atteggiamenti cooperativi, durante la delicata fase adolescenziale”.

“Il progetto prevede l’erogazione di un bonus di circa 300 euro per praticare sport – ha spiegato l’assessore Fanelli – con l’ulteriore intento di lasciarci finalmente alle spalle la pandemia e tutte le conseguenze che ha comportato negli ambiti più disparati e al fine di riconquistare quella normalità che è propria del complessivo stato di benessere e di salute dei nostri ragazzi. “Giovani Sportivi” è una prima, importante iniziativa in sostegno dei giovani lucani, alla quale ne seguiranno altre, già in fase di programmazione”.

La Regione Basilicata, per dare attuazione al progetto, metterà in campo azioni di indagine conoscitiva del territorio, promozione e informazione attraverso il Coni, le Federazioni Sportive e “Sport e Salute Basilicata”; stabilirà le modalità di gestione ed erogazione del Bonus, che terrà presente le difficoltà economiche delle famiglie dimostrabili attraverso certificazione Isee e predisporrà gli opportuni Avvisi pubblici per la gestione del Progetto.

What do you think?

Written by Giusi Cavallo

Minaccia di morte la madre puntandole un coltello e le rompe una costola

Caro bollette, forti preoccupazioni per villaggi turistici e campeggi