in

Avvocato specializzato in fallimenti sul caso FTX: “posso rivelarvi solo una cosa”

FTX era il “feudo personale” di Sam Bankman-Fried, afferma l’avvocato specializzato in fallimenti: vediamo cosa vuol dire esattamente.

Un avvocato specializzato in fallimenti per la nuova gestione di FTX ha spiazzato il tribunale fallimentare federale del Delaware. Ha dichiarato che il secondo più grande exchange al mondo era gestito come “feudo personale” da Sam Bankman-Fried.

Adobe Stock

Un altro avvocato ha detto a un tribunale del Delaware che “alcuni o tutti” i massimi dirigenti di FTX erano “individui compromessi”. Ma cosa volevano dire con queste frasi criptiche?

FTX era il “feudo personale” di Bankman-Fried: cosa voleva dire in realtà l’avvocato?

CoinDesk ha riferito che in un’udienza del 22 novembre, James Bromley di Sullivan e Cromwell ha definito il caso “senza precedenti“. Ha affermato che è stato “uno dei crolli più bruschi e difficili nella storia dell’America aziendale“.

Facendo eco al nuovo CEO di FTX, il veterano della ristrutturazione di Enron John Ray III, Bromley ha detto al giudice che l’exchange aveva “una mancanza di controlli aziendali che nessuno di noi nella professione … ha mai visto“.

Ray aveva notato in un precedente deposito che non si trattava di semplice negligenza e non sofisticazione, ma di intenzioni. Ha poi indicato un software che presumibilmente nascondeva alcune transazioni finanziarie, in particolare l’uso dei fondi dei clienti FTX. L’obiettivo di queste transazioni era quello di salvare la società commerciale di Bankman-Fried Alameda Research in pesante perdita.

Bromley si è anche spinto oltre nell’accusare il fondatore ed ex CEO Bankman-Fried e i suoi principali luogotenenti di cattiva condotta, rispetto a qualsiasi altro team di ristrutturazione.

L’uomo ha definito il top management di FTX e delle sue oltre 100 consociate “un piccolo gruppo di individui inesperti e non sofisticati“. Tuttavia “sfortunatamente, le prove sembrano indicare che alcuni o tutti sono anche individui compromessi“, ha riferito CoinDesk. “Una notevole quantità di beni [di FTX] è stata rubata o è scomparsa“.

Tra questi ci sono i $447 milioni rubati da quello che gli esperti di sicurezza hanno suggerito fosse un insider aziendale (sebbene non necessariamente uno ai vertici dell’azienda).

Quei fondi sono stati poi convertiti da una criptovaluta a un’altra, tra vari protocolli DeFi. Intanto il ladro sta cercando di convertire quanti più fondi rubati possibile in contanti.

La vicenda si sviluppa

Per quanto riguarda le casse di FTX, i documenti depositati lunedì presso il tribunale affermano che il team di ristrutturazione ha trovato poco più di $1,2 miliardi. Pertanto siamo ancora ben al di sotto dei $3,1 miliardi dovuti solo ai 50 maggiori creditori del gruppo FTX.

In una buona notizia per il team di ristrutturazione, le Bahamas hanno accettato di trasferire nel Delaware un caso di bancarotta presentato dalle autorità a New York per una parte particolare dell’impero Bankman-Fried.

La Securities Commission delle Bahamas ha sequestrato decine se non centinaia di milioni di dollari dai conti di FTX Digital Markets dopo che il tribunale fallimentare degli Stati Uniti ha congelato i beni dell’intero conglomerato.

The post Avvocato specializzato in fallimenti sul caso FTX: “posso rivelarvi solo una cosa” appeared first on CriptoMercato.it.

What do you think?

Written by Elia Cancelli

ConsenSys Wants Your IP Address, Crypto Wallet, Bank Account

Fallimento di FTX? Le criptovalute sono sopravvissute a molto peggio!