in

Alpine A110 GT, prova su strada come va

Si dice che l’Alpine GT sia la porta d’ingresso al mondo Alpine, ovvero un mondo di passione, entusiasmo ed adrenalina. Per tornare a rivivere queste emozioni siamo voluti salire a bordo della versione “GT” della sportiva lanciata nel 2017 che ha subito un leggero restyling, un’auto sportiva esemplare per leggerezza e agilità, “old school” che a tanti piace ancora oggi.

Frontale Alpine A110 GT

L’Alpine A110 GT in prova

La versione in prova è l’Alpine A110 GT A110 con motore 4 cilindri 1.8 turbo da 300 cv, trasmissione automatica Getrag doppia frizione in umido, 7 rapporti, trazione posteriore e motore centrale, il tutto abbinato all’assetto “Alpine”. La carrozzeria della vettura in prova è di colore “Grigio Tuono” e si distingue per il badge GT sul posteriore e sulle soglie delle portiere.

Caratteristica vista posteriore della carrozzeria Alpine A110 GT

La linea rimane quella inconfondibile della originale berlinetta degli anni ’60, da cui questa moderna interpretazione trae ispirazione, priva di spoiler ma ovviamente aggiornata ai giorni nostri come l’utilizzo delle luci a LED o il diffusore al posteriore.

Scritta posteriore Alpine sulla versione A110 GT

L’impianto frenante Brembo con dischi da 320 mm e pinze anteriori in alluminio a quattro pistoncini verniciate di blu.

Freni Brembo anteriori a disco sull’Alpine A110GT

La versione GT aggiunge, a un pacchetto già ben fornito, un tocco più lussuoso con pelle marrone sui sedili sportivi Sabelt Sport regolabili a 2 vie, pedaliera sportiva in alluminio e interni completamente rivestiti in microfibra con impunture arancioni e con l’opzione “Pack Microfibra”.

Sedili sportivi Sabelt Alpine A110 GT

Sul cruscotto, abbinato a inserti in carbonio e alluminio sparsi in abitacolo, è presente un sistema audio con nuovi altoparlanti, compreso il subwoofer, Focal che si comanda dallo schermo da 10” del sistema infotainment.

Battitacco “A110 GT” a vista volante sportivo e rivestimento portiera lato guidatore

All’interno lo spazio per gli oggetti è minimo ed è difficile posizionare qualcosa che sia più grande di una lattina: c’è una sorta di pozzetto accessibile dai lati del tunnel centrale dove sono collocate le prese USB ma curiosamente manca il cassettino porta oggetti e al suo posto c’è un sacchetto in pelle posto in verticale tra i sedili dove entrano giusto i guanti e gli occhiali.

Bellissima la consolle centrale con i pulsanti per selezionare marcia avanti, retro e neutral, pulsante start e stop e parcheggio

Sul posteriore spicca l’estrattore che avvolge lo scarico sportivo, i sensori di parcheggio sui paraurti ed una telecamera.

Il 4 cilindri 1.8 turbo della nuova A110 GT è stato migliorato con 300 CV (340 Nm di coppia) erogati ad un regime motore più alto (6.300 giri/min.) e può contare su una turbina Twin-Scroll ed un intercooler aria/acqua. Raggiunge la velocità massima con il settimo rapporto della trasmissione che oltre all’allungo è anche di potenza.

Il motore 1.800 da 300 cv dell’Alpine A110 GT

COME VA?

Per capire come va durante il test mi sono concentrato essenzialmente su assetto, freni, motore, cambio per capirne la risposta in un utilizzo semi-sportivo, non estremo. Per questo è stato scelto per la prova un percorso di montagna con curve, tornanti per provare allunghi, inserimenti, percorrenze di curve e frenate (in discesa).

Alpine A110 GT in curva con la modalità Track

Appena seduto ti ritrovi in posizione decisamente bassa all’interno di un abitacolo che è al top a livello di finiture sulla pelle e sui sedili. Molto bello il volante sportivo in pelle con le cuciture di colore celeste.

Le palette per cambiare marcia in modalità manuale sono fisse sul piantone dello sterzo.

Attraverso il pulsante rosso posto sul volante provo le tre modalità di guida “Normal”, “Sport” e “Track“, optando per quest’ultima per avere una vettura più reattiva e pronta: cambia la grafica sul cruscotto ma anche la risposta dell’acceleratore e cambio sono eccezionali con un sound allo scarico più aggressivo soprattutto in rilascio con le tipiche e piacevoli esplosioni allo scarico ottenuto con una post-iniezione. Il sound è enfatizzato nell’abitacolo dal sistema audio.

Grafica del cruscotto in modalità Track sulla Alpina A110 GT

Ottima la taratura delle sospensioni che su questa versione “GT” risultano piacevoli tra le curve con un ottimo compromesso sullo sconnesso nonostante una spalla del pneumatico molto ridotta.

Il cambio Getrag a doppia frizione è rapidissimo e conferma i suoi 260 millisecondi dichiarati per il passaggio da una marcia all’altra. Questa Alpine A110 è veramente divertente e non sembra mai affaticarsi anche quando la spingi verso il suo limite in inserimento e percorrenza di curva, merito del suo peso ridotto, poco superiore ai 1.100 kg e con una distribuzione dei pesi con 44% ant. 56% post.

L’Alpine A110 GT regala una grande tenuta in percorrenza di curva e notevole progressione in uscita.

Molto bene sul misto, trasmette una grandissima potenza in uscita di curva. Nell’alternarsi di curve molto strette quando hai necessità di girare molto il volante senza togliere le mani dalle razze si fa difficoltà a raggiungere le palette fisse sul piantone. In modalità Track si sente l’attivazione della valvola di scarico e la diversa sensibilità dell’ESC (Electronic Stability Control) che abbiamo anche disattivato per gustarci qualche sovrasterzo di potenza.

E’ grande il piacere di guida “sportiva” a bordo dell’Alpine A110 GT soprattutto in modalità “Track”.

Peso ridotto e bontà dell’impianto frenante la rendono piacevole anche nelle staccate ripetute. L’abbiamo stressata in discesa con pestate continue sul pedale del freno tra una curva e l’altra: non ha mai accusato cenno di riscaldamento né effetto fading.

Molto belle la livrea laterale dell’Alpine A110 GT

Giochi da ragazzi… Non nascondo che, su un piazzale al sicuro con fondo non particolarmente aderente, ci siamo divertiti (insieme al solito compagno di merende) ad effettuare qualche “tondo” con un sovrasterzo di potenza facilmente raggiungibile una volta che si è disattivato il controllo di stabilità e trazione. Ovviamente testato anche il “launch control”, procedura per la partenza da fermo per uno 0-100 km/h da 4,2 secondi e suo sound particolare grazie all’esclusione di un cilindro.

A bordo dell’Alpine A110 GT si sta particolarmente bene che non scenderesti mai!

Alpine A110 GT prezzi, quanto costa?

Alpine A110 GT CARATTERTICHE TECNICHE

oto nuova Alpine A110 S e A110 GT

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

Alpine A110 GT serie speciale J. Rédélé

Alpine A110, prova su strada ed in pista

Alpine, la storia e le vittorie nei rally e in pista

Alpine elettrica EV con Lotus

Leggi tutte le notizie su Alpine Renault

Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

L’articolo Alpine A110 GT, prova su strada come va proviene da newsauto.it.

What do you think?

Written by Giovanni Mancini

Dieta per ipotiroidismo: quali sono i cibi che si possono mangiare

Francesca Pascale e Paola Turci presto mamme!